Ratna Tarot, il gioiello dei Tarocchi

7 Febbraio 2020Chiarissima 2020, Chiarissima Benessere, News

Freeclass di Yoga condotta da Cristina Bonanomi 

I RATNA TAROT – Il gioiello dei Tarocchi

I RATNA TAROT sono un mazzo di carte, nate dall’unione dell’energia dell’antico mondo dei Tarocchi di Marsiglia con l’energia dell’ancora più antico mondo dello yoga, attraverso il simbolo.

I RATNA TAROT rispecchiano la chiave di lettura del Maestro Alejandro Jodorowsky e la sua lettura psicologica ,che vede i 22 arcani maggiori come un viaggio, dove ogni carta rappresenta una tappa; l’inizio è con la carta senza numero ma che ha un nome, IL MATTO, e termina con la completa consapevolezza che si esprime nella carta XXI IL MONDO, un viaggio di crescita spirituale o personale, comunque una trasformazione, come è la trasformazione che avviene ad ogni persona che inizia a praticare lo yoga.

Siamo consapevoli che, sempre di più nel mondo legato ai tarocchi, si invita alla meditazione utilizzando le carte senza dare veri strumenti per attuarla correttamente ed ottenere il risultato sperato, ossia quello di “incarnare” la carta oggetto della meditazione ed acquisirne le caratteristiche.

Questo lascia il praticante ad un livello puramente teorico,con i Ratna Tarot facciamo un piccolo passo oltre,ossia andiamo ad interpretare con il corpo la carta, ma come è possibile tutto questo?

Per riuscire è stato necessario abbinare ad ogni singola carta un’ asana che le corrispondesse non solo per il significato simbolico che essa rappresenta, ma che avesse la valenza di potenziarne ed amplificarne l’energia stessa .

E così è stato. Le asana scelte per le loro caratteristiche simboliche, appartengono prevalentemente alla scuola della Maestra Gabriella Cella , quindi allo YOGA RATNA: da qui il nome RATNA TAROT, ma nulla vieta al praticante , qualora ne senta la necessità di sperimentare altri abbinamenti.

Ma come è possibile che tutto questo avvenga?

Le asana, terza tappa nel cammino dell’hatha yoga, sono uno strumento per osservare sia le potenzialità che i limiti del corpo.

Le asana hanno delle forme totalmente inusuali, e perciò mettono in grado di provare la diversità, addirittura l’assurdo. Ma permettono anche di sperimentare tante forme e tanti processi, portando chi le esegue in analogia con ciò che sta rappresentando. Infatti durante il mantenimento prolungato dell’asana, da un lato viene spontaneamente vissuta e trasferita su di noi la forza energetica del simbolo che ognuna di esse porta, dall’altro può letteralmente “risvegliare” quella forza latente che è in noi .” ( dal libro di Gabriella Cella I segreti dello Yoga).

Attraverso l’uso dei RATNA TAROT possiamo ora meditare sulla carta interpretandola con il corpo,così facendo acquisiamo le sue caratteristiche, in quanto la stessa si esprime per analogia nell’asana, ma assimiliamo anche che la forza e l’energia che l’asana stessa sviluppa in noi.

Rimane da scoprire il mazzo e i suoi abbinamenti ma sopratutto , occorre sperimentare su se stessi, unico modo per capire se quanto detto corrisponde al vostro sentire, se le carte così come proposte rispondono alla vostre domande, oppure se ve ne creano delle nuove.

Buona pratica!

                                                                                                                                                                                                                                                

Sabato 23 maggio 11.15 – 13.15 – sala freeclass scuderie della villa

Iscriviti alla Newsletter

Ti invieremo aggiornamenti senza disturbare.

Previous article

Flavia Postal

Next article

Cristina Bonanomi