Alessandro Sironi (Milano, 1976), ideatore di PianoMirroring e della Psicoanalogia Sonora, rappresenta una sintesi rara di enorme talento in diversi campi espressivi. Compositore pianista, scrive e arrangia per orchestra fin dall’adolescenza. Formatosi in Francia, in Italia completa gli studi accademici classici e jazzistici col massimo dei riconoscimenti. Inizia giovanissimo a girare l’Europa per concerti e fa esperienze di alto livello come compositore di musica per film, teatro, mostre d’arte, installazioni di vario genere, in tutto il mondo. Fonda un’orchestra e varie formazioni da camera, con le quali registra le sue musiche.
Nel 2018 compone le musiche per il lungometraggio Agadah, di Alberto Rondalli, per il quale vince il premio come migliore colonna sonora al festival Phenomena, a San Paolo, in Brasile.
Da sempre interessato al rapporto tra l’essere umano e la musica, percorre parte della sua strada con A. Jodorowsky, Mauro Scardovelli, Igor Sibaldi, con i quali condivide l’interesse per l’arte della trasformazione interiore. Altrettanto fertile ed estesa l’esperienza letteraria.
Scrive racconti, prose poetiche, un saggio sul Buon Vivere e Confessions d’un Diable, poema in 5000 versi, in francese, di carattere iniziatico. Per Anima edizioni ha pubblicato nel 2013 Il Libro delle Domande.
E’ inoltre autore de Lo Strumento Umano, un importante collezione di disegni e dipinti, in mostra in diversi centri e gallerie, la cui opera raffigura la metamorfosi di esseri umani in strumenti musicali, esseri che vibrano, animati dal suono e da una sapienza oracolare.
L’autentica e personalissima ricerca di Alessandro sul cammino spirituale dell’Uomo attraverso i secoli spazia dal pensiero filosofico occidentale all’arte sapienziale, dall’antropologia, alle religioni, dalla psicologia, all’arte sacra e alle terapie di guarigione. La sua estrema sensitività in campo artistico, musicale e umano, lo portano a concepire una nuova via spirituale attraverso cui esplorare sempre più in profondità il mondo interiore di ognuno. La grande capacità intuitiva lo portano a leggere e interpretare autenticamente la realtà in chiave simbolico esperienziale, e, con grande Amore e umiltà, a illuminare il cammino di molti.